Sapri da vedere

Sentiero Apprezzami l'asino

Sapri

Sentiero Apprezzami l'asino

Il sentiero dell’Apprezzami l’asino è un’antica strada mulattiera, una volta utilizzata da mercanti e viandanti come percorso di collegamento tra Sapri e Maratea. Dopo la costruzione della strada statale 18 “Tirrena Inferiore”, il sentiero è divenuto di fatto un itinerario turistico, e proprio in questa logica è stato recentemente sottoposto a un intervento di riqualificazione. Non è dato sapere quanto corrisponda a verità una tradizione orale, che lo vorrebbe legato alla conformazione stessa del sentiero, a tratti così stretto da non consentire il transito contemporaneo a più un animale da soma. Quando capitava che due asini si incrociassero, uno doveva perciò necessariamente lasciare strada all’altro. I proprietari provvedevano perciò a una rapida stima degli animali e del carico, e quello di minor valore veniva brutalmente precipitato in mare. Il padrone dell’asino sacrificato riceveva infine un indennizzo in denaro, pari alla metà della somma stimata. Oggi si presenta come una splendida passeggiata a mezza costa, in grado di offrire agli escursionisti uno spettacolo che non è esagerato definire indimenticabile.


Il sentiero si snoda a picco sul mare per circa tre chilometri, offrendo quasi dovunque un panorama mozzafiato. Il contesto ambientale è di grande pregio, con predominio della macchia mediterranea. Non presenta particolari difficoltà di accesso ed è ideale per escursioni e passeggiate. Né mancano coloro che amano utilizzarlo per il jogging mattutino o tardo-pomeridiano. Nei mesi d’estate, oltre a visite guidate e passeggiate a dorso d’asino, il sentiero ospita talvolta eventi culturali e degustazioni gastronomiche.

Fonte: Comune di Sapri www.comune.sapri.sa.it

Condividi questo articolo su