La Proloco

Accoglienza e promozione turistica

Sapri

VADEMECUM ACCOGLIENZA E PROMOZIONE TURISTICA

Cosa si intende esattamente con il termine accoglienza turistica?
In linea generale il “quadro di accoglienza” comprende tutto quanto concorre a mettere a proprio agio il turista, a fargli vivere più compiutamente l’esperienza di soggiorno, a “fargli venire voglia di tornare”, a renderlo “ambasciatore” presso gli amici e conoscenti dei valori e dei pregi della destinazione. La sensazione di vivere in un’atmosfera accogliente e ospitale è una cifra emozionale risultante da un insieme di percezioni che vanno dalla positiva considerazione estetica dell’ambiente esterno (bellezza del paesaggio, cura delle abitazioni e delle strutture ricettive, pulizia dei luoghi, assenza di fonti rumorose ...) di un confortevole ambiente sociale e relazionale, caratterizzato dalla cortesia, dall’armonia e dalla disponibilità. Questa volontà si deve tradurre in una nuova forma di accoglienza che prevede l’attribuzione al turista o al visitatore lo status di ospite gradito. Il turista deve poter essere messo in condizione di partecipare, al meno per il periodo del suo soggiorno, alla vita della comunità, in particolare per quanto riguarda gli aspetti di svago e di relax, affinché possa godere appieno dell'opportunità di vivere un periodo di vacanza confortevole e degno di essere replicato e consigliato ad altri.

ELEMENTI COSTITUTIVI DELLA QUALITÀ DELL’ACCOGLIENZA
La percezione è che la qualità dell’accoglienza non sia altro che la sommatoria di una serie di elementi estremamente diversificati. Qualità dell’accoglienza come qualità dell’offerta in grado di cogliere, e recepire positivamente le esigenze di una clientela sempre più frammentata e disomogenea. Ciò significa essenzialmente un approccio al turista/ ospite caratterizzato da cordialità;
• ospitalità (sorriso e disponibilità);
• elementi di “atmosfera” come il buon gusto;
• l’ organizzazione;
• la sensazione di servizio “ospitale e quasi familiare”.

IL VOCABOLARIO DELL’ACCOGLIENZA
L’accoglienza è fatta di gesti, parole, atteggiamenti. Di seguito proponiamo una serie di vocaboli “importanti” nella pratica dell’accoglienza. Migliorare il nostro stile di accoglienza significa migliorare la qualità del nostro stile comunicativo, in altre parole significa migliorare la qualità della nostra vita, in quanto vivere è essenzialmente comunicare.

AFFABILITA’: piacevolezza e cortesia nel parlare e nel trattare
ASCOLTO: capacità di prestare attenzione, dare retta
ATTENZIONE: atto gentile e riguardoso
COMPRENSIONE: capacità di considerare con indulgenza o simpatia
CORDIALITA’: trattare, accogliere, ricevere, salutare con cortesia
CORTESIA: esprimere gentilezza e garbo in un modo simpatico
DISPONIBILITA’: atteggiamento aperto e gentile
EMPATIA: capacità di condividere sentimenti e bisogni
SENSIBILITA’: disposizione nel cogliere le impressioni, individuare le esigenze
SIMPATIA: capacità di gestire le relazioni in maniera aperta e cordiale

Condividi questo articolo su