Turismo

Il sentiero di Pisacane

Sapri

Il sentiero di Pisacane

La manifestazione "Sui sentieri di Pisacane" che ricorre ogni anno alla fine di agosto, ed é stata ideata e realizzata dalle associazioni FIE, Trek Natura Cilento ed Alta Quota Trekking, che hanno recuperato e reso percorribile l'intero percorso che, in molti tratti, era stato assorbito dalla vegetazione. Oltre a ció, per far sí che sia sempre usufruibile, gli appassionati di trekking effettuano periodicamente degli interventi per la manutenzione dei sentieri. L'itinerario, su cui si svolge la manifestazione ' Sui sentieri di Pisacane', é particolarmente emozionante per i riferimenti storici ad esso legati. Il sentiero tocca, infatti, alcune delle localitá attraversate da Carlo Pisacane nella spedizione dei 300. Si inizia il cammino da Sapri, luogo dello sbarco; si prosegue per il Fortino, dove il Pisacane si fermó per rifocillarsi; termina a Sanza, dove si compí il Tragico epilogo. Il primo tratto del sentiero, nella prima delle 2 giornate di trekking, che va da Sapri al Fortino, é abbastanza impegnativo, vista la lunghezza ( 18,5 km) e il dislivello (1100 m). Ma, salendo verso Torraca, la fatica viene ripagata da un panorama mozzafiato sulla baia di Sapri e sul golfo di Policastro. Qui, nel territorio di Torraca, é anche prevista la pausa pranzo a cura della locale amministrazione. Ci si rimette in movimento fino a raggiungere il valico tra il monte Olivella ed il monte Serralunga dove essendo ormai a metá percorso, ci si concede una gradevole sosta per ammirare gli straordinari scenari che si aprono alla vista. Dalla statua della Madonnina, che caratterizza questo luogo, si continua su un comodo sentiero ( sentiero borbonico ) che, senza grosse difficoltá, conduce in localitá Fortino dove si organizza il campo tende per il pernotto dando poi il via ad una lunga notte tra buon cibo, buon vino, buona musica e tanta allegria.

Caratteristiche: difficoltá EE lunghezza Km 18,50 durata 8 ore circa dislivello + 1100/-340

Il secondo giorno, di mattina, dopo aver fatto colazione, si smonta il campo base per partire alla volta di Sanza. Questa seconda parte del sentiero risulta essere un po' piú lunga della prima ma con dislivelli e difficoltá decisamente inferiori. Da qui inizia la parte del sentiero europeo E1 che conduce in localitá Pozzi Monaci dove é preparato un rinfresco a cura dell'amministrazione di Casaletto Spartano. Dopo la pausa pranzo si riprende il cammino per l'ultimo tratto che conduce alla meta: ' Sanza'. Qui ci sará l'accoglienza e la festa finale a cura dell'amministrazione e della proloco di Sanza. Il rientro a Sapri é previsto in pullman Al termine di queste due giornate si sará vissuto una esperienza unica rivivendo per un attimo le emozioni di una impresa, quella di Carlo Pisacane, che anche se fallí fu seme, almeno intellettuale, per generazioni di italiani. Vi aspettiamo per condividere insieme questa bellissima ed emozionante esperienza .

caratteristiche: difficoltá EE lunghezza km 21,5 durata 8 ore dislivello + 240/-450

Condividi questo articolo su